27 dicembre 2005

Un anno di Fantastici quattro: GENNAIO.

I Fantastici quattro nascono il primo gennaio del 2005, sfidando opposizioni familiari dure.

Parte la caccia ai lettori. Io chiudo le porte a quelli di sinistra. Poi a quelli di destra. Nicola provvede a quelli di centro.

Per tamponare la situazione, Filter lancia le Scene di Vita, una rubrica con foto di belle ragazze.

Nel frattempo, io coltivo la nicchia di lettori libertaria, recupero frasi immortali del Cinquecento, e interrogo il nostro economista sul perché dei saldi.

Rodolfo inizia le strisce: e vi nota con preoccupazione che gli anziani sono tutti diversi dall’anziano che progetta di essere.

Nicola si dedica ai consigli utili: ecco i dieci modi per liberarvi di un senso di colpa, i dieci modi per accorgervi che vi stanno nascondendo una malattia grave, i dieci motivi per non scegliere Dio come amico.

Irritato da un regalo ricevuto a Natale, Filter si improvvisa docente di scrittura per scrittori affermati: in un paragrafo di Baricco di 85 parole, ne scopre ben 27 di troppo.

Rodolfo, per non essere da meno in tema di letteratura, inizia i frammenti, dove spiega la differenza fra il lettore e il pugile.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Non me ne ero accorta! Adesso mi segno che devo farvi gli auguri fra pochi giorni! Le Scene di Vita sono migliorate con il tempo, mi piacciono di più gli animali.
Chiara

ps: 4 con una t di meno

Corinna ha detto...

Anche io adoro le scene di vita con gli animali. E questo post è venuto carinissimo :)

Angelita ha detto...

Chiara, grazie, anche per la t di troppo (che ho sistemato).
Corinna, hai fatto bene a dirlo, perché Filter dice che vuole eliminarle... Ma vedremo di riportarlo alla ragione. Grazie anche a te.

Anonimo ha detto...

Stamattina al risveglio mi è venuto un dubbio: ma le scene di vita con gli animali non sono i grandi classici della natura? Beh, insomma, gli animali mi piacciono, in qualunque modo siano chiamati :D
Ciao
Chiara

Angelita ha detto...

Sì, ma poi c'è un'abbondanza di animali anche nelle scene di vita standard, quindi...