13 settembre 2006

I soldi non danno la felicità ma (forse) aiutano a dormire

Scopro su Marginal Revolution una ricerca pubblicata dall'American Journal of Epidemiology che dimostra che i ricchi dormono meglio dei poveri. L'autrice, la professoressa Diane Lauderdale, ha studiato 699 americani di età compresa fra i 35 e i 50 anni e ha trovato una correlazione convincente fra la qualità del sonno e il reddito del dormiente.

La tabella qui sopra sintetizza i risultati. Il "time in bed" sono le ore passate a letto. La "sleep duration" sono le ore effettive di sonno. La "sleep latency" sono i minuti a letto senza sonno. La "sleep efficiency" è la percentuale di tempo a letto spesa in sonno effettivo (ossia, sleep duration / time in bed).

Come vedete, le persone con un reddito inferiore a 16.000 $ sono quelle che passano più tempo a letto. Ma anche quelle che dormono meno. Col crescere del reddito, il tempo a letto tende a ridursi ma il sonno diventa più efficiente: i più ricchi dormono circa un'ora di più dei più poveri.

Come spiegare questo fenomeno? Verrebbe subito da pensare che i poveri abbiano più preoccupazioni e fatichino ad addormentarsi. Ma potrebbe anche essere che i ricchi, sia pure a loro volta preoccupati, dormano bene perché si curano meglio, fanno pù sport, mangiano cibi più sani.

E se invece fosse che chi dorme meglio è più produttivo e quindi guadagna di più?

(Nota personale: io dormo bene e guadagno poco).

5 commenti:

davide l. malesi ha detto...

Io dormo come un mattone e sto in quella che chiamo "la fascia alta dei morti di fame". Che secondo me rende benissimo l'idea.

davide l. malesi ha detto...

(però sto sempre in arretrato col sonno, nel senso che mi metto a fare duemila cose e alla fine mi corico sempre tardissimo)

cktc ha detto...

Cara Angelita,
Mettendo le eccezioni a parte in tutti e due campi [ce ne sono sempre! ;-)], io vedo la povertà come un "circolo vizioso" e la richezza come un "circolo virtuoso". Certo che quando sei preoccupato per pagare l'affitto, per fare mangiare i tuoi bambini, per farli riuscire la loro vita futura, ecc. non dormi bene. Certo che i tuoi bambini hanno meno probabilità per riuscire la loro vita essendo nati poveri [ricordo che ho detto prima che metto le eccezioni a parte ;-)... il poter diventare ricco facilmente - ugualità delle chance intendo - è un ideologia... (americana?)].

Guadagni poco cara, ma dormi bene perché sei ricca di cultura ;-) CQFD

PS:
1. Rockefeller, a un giornalista che gli chiede come è diventato ricco, risponde:
"da teenager, ho comprato una mela a 10 cents e l'ho rivenduta 20. Ne ho ricomprato due e le ho rivendute, ecc."
Vedendo gli occhi stupiti del giornalista, aggiunge:
"...poi ho eritato di mio padre" ;-)
2. Certo che se dormi meglio, sei più produttivo, ma è valido per tutti, ricchi e poveri ;-)

Angelita ha detto...

Davide, allora smentisci la ricerca, come me.
CKTC, sono d'accordo su tutto, tranne che sul fatto che dormo bene a causa della cultura. Quella semmai è ciò che mi fa guadagnare poco. ;-)

cktc ha detto...

Forse guadagni pochi soldi con la cultura, ma la cultura ti ha resa intellectualmente ricca cara ;-), a leggere i tuoi post, ti giudico una ragazza molto sottile.
Pensare, filosofare, permette di ragionare con la propria vita, è un pregio, fa vivere meglio penso, quindi fa dormire meglio... anche se non ti rende ricca di £$€ ;-)

CQFD: i poveri che hanno questo pregio dormono meglio degli altri