13 settembre 2006

I grandi classici della natura (71)

Anatre titubanti.

24 commenti:

RL ha detto...

Bisognerebbe far sapere agli anatroccoli titubanti che quello è un binario abbandonato e quel meraviglioso cespo di insalata che stanno puntando, sta aspettando solo loro...
(Bhe a essere sincera, Filter, mi era venuta in mente un'altra cosa...ma mi si è chiuso lo stomaco solo all'idea di scriverla)

Filter ha detto...

Rotella, come sai che quel binario è abbandonato? E se poi arriva un pendolino? Stavo anch'io per incoraggiare gli anatroccoli ad attraversare, ma mi son ritrovato titubante a mia volta.

RL ha detto...

Lo so perchè ho manomesso gli scambi e adesso il pendolino passa da Lodi.

Filter ha detto...

Rotella, il pendolino ci è sempre passato, da Lodi. Non è che sugli scambi hai pasticciato? Per sicurezza, dirò agli anatroccoli di stare fermi.

RL ha detto...

Filter, sei sicuro? A me non risulta che il pendolino si fermi a Lodi, ma per sicurezza, visto che gli anatroccoli sono sotto la tua tutela, fai bene a essere protettivo.

Filter ha detto...

Rotella, si parlava di passaggio, non di soste. Già gli anatroccoli sono titubanti, se poi ti metti a confondere le acque.

seia ha detto...

Forse sono pentite di aver lasciato Central Park (fuori stagione).

Filter ha detto...

Seia: o forse stanno pedinando il giovane Holden.

seia ha detto...

Holden odia lasciare i posti e le persone non permetterebbe mai alle anatre di andarsene da Central Park, ci starebbe attento. E' l'ultimo dei sentimentali, checché ne dica. E poi non ce lo vedo Holden con l'imprinting della chioccia.

Filter ha detto...

Seia: hai ragione. Allora sarà proprio il cespo di insalata.

seia ha detto...

Lo sai che le anatre sono tra gli animali più citati nella favole di tutti i tempi? Ti pare che si sposterebbero per un cespo d'insalata? Non credo proprio.

Filter ha detto...

Seia: e quindi? le anatre che guardano? perché hanno lasciato Central Park? perché sono pentite?
Non lasciarmi nella suspense.

seia ha detto...

A parte che per l' "e quindi" dovresti darmi dei soldi ogni volta che lo usi e ultimamente lo usi spesso mi pare e soprattutto a sproposito: mica lo puoi citare così, ad minchiam, c'è un metodo e un tono e una finalità. E' un'arte usarlo per bene.
Poi, ci sono cose che sfuggono alla nostra comprensione. Domande senza risposta. Eventi inspiegabili. Comportamenti insondabili. Succede agli uomini perché non dovrebbe accadere anche alle anatre? Central Park è un bel posto, pieno di promesse, mica è semplice lasciarlo così (le anatre sono degli animi sensibili) e si guardano indietro. Non hanno ancora deciso che fare.

Filter ha detto...

Ah, lo uso spesso?
Beh, come dici tu, l'e quindi è un'arte, quindi richiede esercizio.
Io sono agli inizi, è naturale che per ora mi manchi destrezza.
Quante alle anatre del Central Park, ricordo che tu le hai viste solo in fotografia.

seia ha detto...

Hai ragione, magari quelle anatre non sono così sensibili alla fine: le apparenze ingannano il più delle volte. non puoi fidarti della prima anatra che incontri. Ricordo che sembravano anche più grandi in foto. Ma non posso verificare, non le ho più.

Vedo che sorvoli sul copyright, vabbè te lo cedo in comodato d'uso, tanto non saprai mai utilizzarlo come si deve :-)

Filter ha detto...

Seia, credo di no, in effetti.

porphyrios ha detto...

sottotitolo: so you want to be a *eurostar*?

Ladra di Caramelle ha detto...

Secondo me dall'altra parte c'è la loro mamma che adesso sfida l'Eurostar e li va a prendere... come mi sento dolce, oggi...

cktc ha detto...

Io non vedo un binario, vedo un muro di ferro costruito tra anatre nere e anatre gialle. Ma le anatre riffiutano ormai l'apartheid imposto da anni. Una squadra gialla è venuta dell'altra parte per aiutare quella nera a fare cadere il muro. Evviva la libertà!

Professore, torno in forma o lei mi giudicherà un po' "pazza" nella mia interpretazione? ;-) Puo' chiedere alla classe di non fischiarmi per favore? ;-)

Filter ha detto...

Porph: anche tu così non li aiuti.
Ladra di caramelle: è vero. Non volevo dirlo ma è proprio così: gli anatroccoli erano in coda alla mamma, lei ha superato i binari con nonchalance, il primo piccolo della fila si è bloccato, e anche gli altri adesso non sanno che fare. Fra poco lei tornerà indietro e li aiuterà a superare i binari con dolci e mammeschi colpi d'ala.
CKTC: la sua interpretazione, sia pure errata, è bella e poetica (l'avrei vista bene in un film di Eisenstein). Comunque, vedrà che nessuno fischierà: e se fischiasse, la autorizzo in anticipo a dargli un calcio negli stinchi.

cktc ha detto...

Professore cosa sono gli stinchi? Non conosco la parola e non vorrei sbagliarmi nel bersaglio del calcio che sono autorizzata a dare in caso di fischio ;-)

Filter ha detto...

Gli stinchi sono le tibie. Il posto migliore per colpire è poco sopra i piedi.

Ladra di Caramelle ha detto...

Filter, questa mia versione materna stupisce me per prima ma mi fa piacere di aver colto nel segno!

OT: interessa una recensione su "The Queen"? Sono stata a vederlo sabato sera.

Filter ha detto...

Segnalerò la recensione a chi di dovere.