31 marzo 2006

Il momento carino del venerdì

Il venerdì, tutto il mondo attende il momento carino del venerdì. Ognuno ha una speranza.

Nel deserto del Sahara, esploratori senz'acqua avanzano coi gomiti vagheggiando un'oasi.

Nei Mari del Sud, pirati malesi si spingono al largo sognando di avvistare una nave.

In America, trader sudati spiano i terminali scommettendo su una Borsa che crolli.

In Italia, politici ansiosi tamburellano i pollici nell'attesa di un nuovo sondaggio.

In Antartide, i pinguini si radunano, certi, come ogni venerdì, dell'avvento finale del Grande Pinguino Che Vola.

Lungo il Rio delle Amazzoni, gli indigeni sputano proiettili velenosi nei cespugli: forse, chissà, un turista si nasconde all'interno?

Ma si sa come va. Passano le ore. Il momento carino del venerdì non arriva. Tutti si arrabbiano. "Dov'è il momento carino del venerdì?", dicono. "Dov'è? dov'è?", ripetono, con le loro vocine lagnose.

Già, dov'è il momento carino del venerdì?

"Una coppia regolare!", dicono alcuni. "Che bello! La tenerezza è palese. Ergo, sono sposati. Al massimo fidanzati. Vedete: i due sorridono beati. Fossero amanti, è chiaro che digrignerebbero i denti!".

"Una coppia irregolare", dicono altri. "Che brutto! La tenerezza è apparente! Non sono sposati. Neanche fidanzati. Vedete: celano le dita. Fossero in regola, mostrerebbero bene le mani al fotografo. Fingono di sorridere! Dentro, digrignano i denti!".

Ma no! Guardate. Ma quali regole! E' il momento carino del venerdì! Sì. Ecco dov'era! Si era imboscato in riva a un torrente!

Scusatelo. Anche lui ha i suoi bisogni.

8 commenti:

naurus ha detto...

Forse simulano di essere amabilmente abbracciati perché in realtà sorridono come ebeti, storditi dagli stupefacenti. Odierna gioventù.

Filter ha detto...

Naurus, vedo che anche tu fatichi a riconoscere a prima vista un momento carino del venerdì. I due innamorati hanno avuto una settimana dura: lui fa il fresatore in un'azienda che produce freni a mano; lei fa la cameriera da un Pizza Hut e, siccome è sovrappeso, i clienti le danno poche mance. Questo venerdì hanno avuto un turno libero; con la macchina del papà di lei, hanno raggiunto il torrente più vicino; sdraiatisi sulle rocce, sperimentano la fase isolativ-sognante di ogni storia d'amore: il periodo breve in cui basta stringersi le mani per avere un orgasmo di tipo C. Fra poco, sempre lungo il torrente, il fresatore e la cameriera raggiungeranno gli altri due tipi. Capisci, ora? Tutta la fase isolativ-sognante, si potrebbe dire, non è altro che un lungo momento carino del venerdì! Se fossero gli stupefacenti, i due sarebbero già caduti in acqua.

CuloDritto ha detto...

A questo punto, però, ce la devi spiegare la differenza tra orgasmi di tipo A, B e C.

Filter ha detto...

Culodritto, pensavo che la mamma ti avesse detto tutto.

CuloDritto ha detto...

Cosa c'entra la mamma? Io voglio ascoltare un mentore.

Filter ha detto...

CuloDritto, non è che adesso posso mettermi a fare descrizioni andrologiche e ginecologiche. Questo è un blog in cui si è sempre nominato poco il corpo umano.

CuloDritto ha detto...

Filter: evita di rispondere e adduce giustificazioni poco plausibili. Voto: 2.

Filter ha detto...

CuloDritto: impaziente, emette il voto quando lo studente stava ancora impostando la risposta. Voto: peccato.