01 aprile 2006

Ringraziamenti

Grazie mille a CuloDritto per la settimana passata con noi.

Introducendola, l'avevamo definita "dadaista alla romagnola". Non sono mancati né il Dada né la Romagna. Filter, colpito più volte, non occorre un genio per capire che si è divertito molto. Io, nel mio piccolo, sono rimasta a bocca aperta nel vedere imitata la mia tecnica "segreta" dei titoli. Nicola e Rodolfo, come al solito, hanno latitato: ben gli sta. Così imparano che non sono insostituibili. E ho detto tutto.

Se vogliamo, un problema c'è. Il dadaismo è distruttivo. E' un attacco ai musei, al buon gusto, all'eleganza, alle istituzioni, all'educazione, alle parole che creano consenso, all'arte scritta con la A maiuscola. Insomma: il Dada vince solo se qualcuno arriccia il naso. In teoria, le vittime eravamo noi: e invece ci siamo divertiti. Dunque? CuloDritto ha fallito?

Oppure le vittime non eravamo noi?

Altri guest blogger si affollano alle nostre porte. Intanto, continuate a seguire CuloDritto su Ho fatto la ceretta al gatto.

2 commenti:

CuloDritto ha detto...

La vittima sono stata io: sopraffatta dall'orgoglio di chi è stato attaccato, che ha risposto con un dignitoso silenzio.
Grazie a voi, miei fantastici blogger del cuore.

Angelita ha detto...

"Sopraffatta" è una parola che ti si addice davvero poco...
Un grande abbraccio. ;-)