07 giugno 2006

Scene di vita (89)

Washington, ieri. Un poliziotto tiene l'ordine davanti all'ambasciata spagnola durante una protesta contro le corride. I manifestanti, che indossano corna e un costume adamitico, inscenano l'idea che uccidere un toro è come uccidere uno di loro. A sinistra, un manifestante pare preso da altre preoccupazioni.

4 commenti:

RL ha detto...

...sta succedendo a me.....proprio a me... finalmente!!!

Filter ha detto...

Rotella, dici dunque che il manifestante sta riscoprendo, grazie al travestimento da toro, la virilità da tempo perduta? Sono cose che succedono spesso, in effetti.

Loforestieroprolisso ha detto...

inscenano l'idea che uccidere un toro è come uccidere uno di loro
Stando a questa foto dubito possano essere altrettanto plastici e primordialmente potenti nell'atto della venazione, figuriamoci nel momento del trapasso.
Inizio a credere che uccidere loro sia esteticamente meno grave che uccidere il toro e se fossi il toro, credo mi offenderei per il parallelo.

Filter ha detto...

Loforestieroprolisso, non posso che condividere. E' come se in una manifestazione straniera a favore dell'Italia i partecipanti sfilassero nudi e con in testa un cappello a forma di piatto di spaghetti.