27 gennaio 2006

Scene di vita (67)

Banda Aceh (Indonesia), oggi. Di fronte a una moschea, un carnefice fustiga una ragazza che ha violato la sharìa. Secondo testimonianze concordi, la ragazza sarebbe stata a casa del suo fidanzato. L'abito bianco simboleggia la purezza cui è tenuta una vergine. Tranne due funzionarie col velo, il pubblico è formato interamente da uomini.

4 commenti:

CuloDritto ha detto...

Banda Aceh non è stato, tra l'altro, il punto in cui lo Tsunami ha avuto le ripercussioni maggiori?
Mi sembra di ricordare che sia stato quasi completamente raso al suolo, perchè il terremoto che ha generato l'onda anomala ha avuto lì il suo epicentro.
Non deve essere il posto più indicato per le ferie, in ogni caso.

Filter ha detto...

Soprattutto, non le ferie col fidanzato.

culodritto ha detto...

Peggio: le ferie con il gruppo (promiscuo) di amici.

Filter ha detto...

Esagerata! Addirittura il gruppo promiscuo. Non uso neppure immaginare quale sia la pena prevista.