15 dicembre 2005

Somiglianze

A sinistra, Letizia Moratti, candidato sindaco a Milano. A destra, Letizia Moratti, Ministro dell’Istruzione.

8 commenti:

davide l. malesi ha detto...

Mi viene in mente Johnny Stecchino, quando il Benigni-mafioso dice del Benigni-sfigato: "Nun me somigghia pe' gnenti". Quei due, però, erano realmente gocce d'acqua.

davide l. malesi ha detto...

ps. Dal sito della Moratti: "Una Milano bella e vivibile è una città che valorizza il patrimonio pubblico di pregio nel centro e che risana i quartieri più degradati". Se l'approccio continuerà ad essere quello attuale, voi milanesi starete freschi. Io ogni volta che salgo a San Donato, sede centrale della compagnia per cui lavoro (ci andrò appunto domani) provo un'angoscia pazzesca per cotanta desolazione.

Corinna ha detto...

Posso rubarti l'immagine?

LoForestieroProlisso ha detto...

"Transformers, more than meets the eye"

Angelita ha detto...

Davide, mi dispiace che tu veda solo san Donato! Come bellezza, Milano certo non è Roma ma qualcosa di meglio da offrire ce l'avremmo... Sulla continuazione dell'approccio attuale, la Moratti sarebbe una garanzia; il dramma è che non è chiaro che Ferrante proponga qualcosa di diverso.... :-(
Corinna: vai e colpisci.
Loforestiero: in effetti... :-)

davide l. malesi ha detto...

Ma sì, lo so che degli angoli notevoli a Milano ci sono (nel corso degli anni ne ho scovato qualcuno). Magari nei prossimi giorni posto qualcosa in merito.

Anonimo ha detto...

E' comunque impressionante!!!!

LoverZ ha detto...

Un mito!