10 ottobre 2005

L’angolo del maiale (1)

Fra i mammiferi da competizione, il maiale è uno dei meno considerati. Mentre cavalli, cani, cammelli, gli esseri umani stessi hanno doti atletiche evidenti, il maiale cela le sue sotto un aspetto grassoccio che, anche nello sportivo accanito, accende al più fantasie alimentari. Solo da poco il maiale ha trovato posto nello sport; finalmente, in tutto il mondo, pionieri coraggiosi organizzano gare di corsa, nuoto, salto degli ostacoli per suini. Ma il maiale è innanzi tutto uno splendido tuffatore. Negli allevamenti è coperto di fango non perché, come dicono i maligni, trascuri la pulizia: bensì sfoga la sua natura come può, con tuffi nelle pozze, non avendo piscine a disposizione. Dategliene una, con trampolino adatto. Subito, senza dirgli niente, lo vedrete allontanarsi, prendere la rincorsa, partire e tuffarsi cercando la massima lunghezza. Nella foto, che viene dall’Australia, un esemplare femmina tenta appunto un record dalla piattaforma dei cinque metri. Il maiale è meno abile nelle figure acrobatiche.

14 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma con il mezzo avvitamento in avanti il maiale come va? E preferisce il trampolino (con ronforzo, suppongo), o la piattaforma?
(Il numero accanto al titolo non promette nulla di buono)

Anonimo ha detto...

Ops: azioneparallela
Ciao

Filter ha detto...

La piattaforma, perché ama il terreno solido sotto i piedi al momento di lanciarsi. L'avvitamento non gli riesce: come dicevo, ha poco talento per l'acrobazia. Comunque, se non ricordo male, anche tu di maiali te ne intendi: non avevi un suocero norcino o qualcosa del genere?

seia ha detto...

Beh fa la sua porca figura!
Non ho resistito, non dirmi niente, lo so da me).

Filter ha detto...

Non dirò niente. Per certi versi, il nostro blog è solo un grande tentativo di traviare blogger colti e raffinati, come te.

CuloDritto ha detto...

Come prima impressione, avrei detto che si trattava di un maiale sull'albero della cuccagna.

Filter ha detto...

Ehm, e dove sarebbe l'albero della cuccagna?

Anonimo ha detto...

Pensavo che il trampolino fosse l'albero.
Quando si dice 'perdere una buona occasione per tacere'.

CD

Filter ha detto...

Ma no, dai. Diciamo che hai una creatività vivace.

LoForestieroProlisso ha detto...

Presto voleranno.

Mi chiedo se si appollaieranno sui cornicioni.

seia ha detto...

Colta, raffinata (e soprattutto blogger) a me?? Ma dai, mi confondi... con qualcun'altra :-)

Filter ha detto...

Forestieroprolisso, vedo che sei vittima dei soliti pregiudizi antisuino. I gatti stanno sui tetti e non sporcano. Perché ti aspetti qualcosa di meno dai maiali?
Seia, ops! Ti confondevo con quell'altra di Pd'O. ;-)

LoForestieroProlisso ha detto...

Perchè i gatti non volano, e al momento non mi sovviene animale volante che si astenga dal manifestare la propria supremazia motoria impiegando i mezzi più crudi.

Detto questo sarebbe nel pieno diritto del suino, animale supremo, defecare su tutto e tutti anche nel suo permanere al suolo (ovvero quando non si tuffa).
Ciò nonostante si astiene, evidentemente privo del bisogno di manifestare ulteriormente il suo palese fulgore a differenza di storni, piccioni, scoiattoli volanti e presumo insetti.

Filter ha detto...

Lfp, va bene, farò finta di credere alla tua buona fede.