10 ottobre 2005

Il giudizio dei mercati

Le notizie sull’overdose di Lapo Elkann, responsabile “brand promotion” per il marchio FIAT, non sembrano avere allarmato gli investitori. Al contrario, a giudicare dall’andamento del titolo in Borsa. Porgiamo al giovane Elkann auguri di pronta guarigione.

12 commenti:

sonetti ha detto...

quel che si dice: interpretare la cronaca dai suoi risvolti nascosti...
:-)

Tommaso Giartosio ha detto...

Concordo con gli auguri al giovane Lapo. Ma poi:

- è interessante lo scivolone del titolo da mezzogiorno in poi, prima ancora che la notizia arrivasse nelle agenzie. Immagino un vortice di telefonate frenetiche, partito da qualche stanzino dell'ospedale...

- è commovente il capitano d'industria che va a far nottata con i trans. Con tutte le ovvie riserve, è sempre meglio che rinserrarsi a fare le stesse cose in una villa della Crocetta.

sonetti ha detto...

citando una vecchia vignetta di origone, pieni anni settanta neh, "io mi commuovo quando vedo un operaio che muore sul lavoro"...

anche se credo di intendere il significato :-)

tutto sommato, a dir chi se ne frega si partecipa a parlarne; a non parlarne si sta fuori della contemporaneità; insomma: che poco ce ne freghi o meno, questo è l'oggi.

però: chi se ne frega.

Filter ha detto...

TG: in effetti, il buon Lapo fa le stesse cose che faceva il nonno Gianni, solo mescolandosi alla plebe... se poi sia per apertura mentale o per coglioneria, non saprei proprio dire.
Sonetti: per combinazione, ho avuto anch'io un pensiero simile prima di postare (più o meno: "In Italia ogni giorno muoiono 4 operai sul lavoro, e io mi dovrei occupare di uno che si chiama Lapo?"). Poi mi piaceva troppo l'apparente reazione esultante della Borsa fra le 14.10 e le 14.40, quando pareva che fosse morto o quasi. Per fortuna che invece si è salvato, ecc. ecc.

fiordizucca ha detto...

premesso che gli auguro tutto il bene di questo mondo, mi fa solo un po' incazzare il fatto che si parli di giovane malato solo quando si tratta di un vip.

se fossi io, o chiunque altro, sarei la giovane drogata cocainomane e probabilmente appena subito uscita dall'ospedale mi metterebbero in galera.

c'e' qualcosa che mi sfugge...

Filter ha detto...

Fiordizucca, hai ragione (per quanto mi riguarda, rinvio al commento qui sopra).

sonetti ha detto...

filter: sono pienamente d'accordo con te - non si può non interessarsene. e poi la lettura che ne proponi non è di sicuro banale [nel rispetto delle tradizioni del sito :)].
è con la contemporaneità che non sono d'accordo. però mi tocca guardarla, per conoscerla.

Filter ha detto...

Eh, caro Sonetti, la contemporaneità è come lo smog. Per non respirarlo, dovresti stare in casa. Se esci, comunque puoi munirti di qualche mascherina.

daniele ha detto...

quelli sono dati di borsa ad alta frequenza? si scaricano aggratis?

Filter ha detto...

Temo di no, a me li fornisce la mia banca.

daniele ha detto...

solo i grafici o proprio i dati? è che mi serivrebbero, anche dati vecchi.

Filter ha detto...

Solo i grafici, sorry.