26 settembre 2005

Scene di vita (50)

Edimburgo, agosto 2005. Durante un’esibizione di arte Shaolin, un assistente frantuma col martello una pila di mattoni sul capo del maestro, il monaco Song Atmin. Un panno lo protegge dai graffi. I monaci Shaolin passano anni e anni a preparare questo esercizio.

6 commenti:

seia ha detto...

Ogni volta che vedo cose simili a me viene spontanea una domanda: perché?

Filter ha detto...

Temo che il problema sia il voto di castità: dopo un po' ti viene da sbattere la testa contro il muro (o il muro contro la testa).

seia ha detto...

Ah si? Immagino che la cosa possa creare degli scompensi :-)

Filter ha detto...

Ovviamente, anch'io parlo per supposizione.

melpunk ha detto...

farei la stessa cosa ad alcune persone.. ma che non siano shaolin, altrimenti che gusto ci sarebbe..
saluti a tutti e 4

Filter ha detto...

Eh, e chi non lo farebbe.
Ciao