13 settembre 2005

In ostaggio della vita

La signora Ada Li, cinese, fotografata mentre si alimenta. I familiari sperano che la parente, nata nel 1889, entri presto nel Guinness dei primati come persona più vecchia del mondo. Il passaporto prova che l’età è vera e che i familiari non scherzano.

10 commenti:

naurus ha detto...

Beh, almeno non si augurano la sua morte, come la maggior parte dei discendenti di vecchietti incapaci di cavarsela da soli.
Il desiderio di celebrità al posto dell'affetto. Non male.

Filter ha detto...

E' il dover raggiungere obiettivi a 116 anni che mi turba. Io sono stanco già adesso.

daniele ha detto...

il segreto sarà nell'alimentazione. Di sicuro ha la ciotola piena di prugne umeboshi. Del resto anche la sua faccia ricorda una prugna umeboshi.

Marina di Malombra ha detto...

A me, invece, ha fatto pensare alla leggenda della Sibilla Cumana...

Filter ha detto...

Daniele: niente pubblicità qui. Lo so che hai una coltivazione.
Marina: che dire? Esempio perfetto. Mi fa rabbia non averci pensato io.

CuloDritto ha detto...

L'ho vista ieri sera al Tg2. Il cronista, però, ha detto che ha "solo" 112 anni ed è la persona più anziana di tutta la Cina. Se arriva a 116 batte il record mondiale, vinto da un'americana ormai passata a miglior vita.

Filter ha detto...

Garantisco che è nata nel 1889. Immagino che il giornalista avrà letto la notizia in inglese e avrà capito male. D'altra parte: ti fidi più di noi o del TG2?

CuloDritto ha detto...

Ahem. Ho sempre avuto delle difficoltà con le domande retoriche.

Filter ha detto...

Però sei in gamba nelle risposte retoriche.

CuloDritto ha detto...

Anche tu, pare.