26 luglio 2006

Scene di vita (97)

Washington, ieri. Membri dell'associazione "Ebrei uniti contro il sionismo" sventolano bandierine libanesi nel corso di una protesta davanti alla loro ambasciata. L'associazione contesta i recenti bombardamenti israeliani su obiettivi civili nel Libano meridionale. L'insolita protesta sembra suggerire che non tutti i critici del governo israeliano siano antisemiti. Il primo ministro spagnolo Zapatero ha ricevuto questa accusa per avere indossato una kefiah.

14 commenti:

davide l. malesi ha detto...

Beh, per un primo ministro di una Potenza europea, indossare una kefia mi pare un gesto inaccettabile dal punto di vista diplomatico. Ciò non vuol dire affatto, però, che Zapatero sia antisemita.

Filter ha detto...

Davide, sono d'accordo. O meglio, ti do fiducia, perché io ho le idee poco chiare su cosa sia diplomaticamente accettabile. So che se fossi ministro degli esteri farei molte gaffe.

davide l. malesi ha detto...

Filter, se può consolarti, non saresti il primo: l'Italia ha sovente avuto dei ministri degli esteri che facevano quantità di gaffes mostruose (fanno eccezione pochi casi di ministri degli esteri inappuntabili, tipo il conte Sforza)

http://www.senato.it/relazioni/21617/21715/28507/28508/105433/105434/genpagina.htm

ma, eccezioni a parte, il panorama dei nostri ministri degli Esteri è stato in genere abbastanza tragico. Per fortuna, l'Italia ha avuto quasi sempre un corpo diplomatico di primissimo ordine, salvo che in rari momenti storici, tipo il ventennio fascista (il regime fascista esiliò molti diplomatici di primissimo ordine, Sforza incluso).

cktc ha detto...

Io ho voglia di applaudire sia a quella foto degli ebrei con la bandiera libanese (guarda a me da la pella d'oca, è troppo bello il simbolo!), che a Zapatero anche se il suo gesto non è affatto diplomatico (non sarà peggio di una nostra scema di ministro dell'Estero dell'epoca di Mitterrand che aveva affemato che "gli inglesi sono tutti gays" e "i giapponesi tutti tonti come dei Sumo!... che scema quella!).

Cmq quello che succede in Medio-Oriente è una cosa geopolitica che ci supera, noi siamo solo delle pedine picolissississime su una scacchiera mÔlto ma mÔlto complicata! Dietro la guerra ci sono tante scommesse finanziari legate al petrolio e al Dow Jones e all'Euribor. Non ho ancora capito cosa vogliamo noi Europei. Gli Americani loro vogliono imporre la lora presenza li, contrattano con l'Iran di un lato e dietro con Israele, doppio ruolo ovunque, si fanno i carabinieri del mondo, e noi, non li vogliamo li': ma avete visto il maccelo che hanno fatto in Iraq, loro la chiamava la "Guerre Eclair"!!!!!... io ho vissuto li' anni fa e il mio sogno americano è morto a quella epoca).

Speriamo in una esoluzione veloce, altrimenti stanno (li') e stiamo per entrare in una situazione geopolitica pericolosissima in cui saremmo in gioco anche noi

Filter ha detto...

Davide, ecco, allora diciamo che non sarò mai come il conte Sforza. :-)
CKTC, psss, non dirlo a nessuno, ma temo che ci siamo già dentro! Nella situazione geopolitica pericolosissima... ;-)

davide l. malesi ha detto...

CKTC, una soluzione veloce mi pare impossibile. Possiamo assai probabilmente contare su una graduale estensione geografica dei conflitti in area mediorientale, nonché su una escalation bellica sia quantitativa che qualitativa (vale a dire: sempre più morti, e scontri più aspri con maggiori atrocità tra i contendenti).

cktc ha detto...

Io sono ingenua, in soluzione veloce pensavo, tutti si pentono davvanto al loro Dio personale e l'indomani si baciano e fanno la Pace. Non penso a un intervento militare li', è già complicato, non aggiungiamo caos al caos. Il militare ama la guerra purtroppo, è un gioco per lui in qualsiasia situazione (lato buono o lato cattivo), di qualsiasia cittadinanza...

cktc ha detto...

Filter, sono ingenua, credo ancora in un mondo migliore (anche dopo 14 anni di Mitterrand eppure che hanno usciso tutte le mie più belle speranze). Lo sapiamo che è una situazione già molto pericolosa per tutti i quanti, ma io spero che un miracolo (sono le religione accanto al denaro a volere quella situazione) avviene:
- l'Iran cinico che accetta le condizioni schifose americane,
- Israele che si accorge che sta diventando un dittarore pure lui e non più una vittima ad uccidere tanti bambini e a fare paura con delle bombe atroci,
- l'Europa che dimostra che ha un vero peso nel mondo a sapere calmare tutti meglio dell'ONU
- soluzione buffa: Berlusconi che esce dal suo nascondiglio di Svizzera dove ha nascosto il denaro italiano, per proporre 1000€ ad ogni persona che accetterà di fare la pace. Ma sbaglio, lui era nel lato di quelli che volevano la guerra in Iraq!!! Intendevo Roberto Benigni che venendo a salvare la moglie in Iraq decide di passare dal Libano poi da Israele, e riesce a fare ragionare tutti facendoli ridere (si puo' sognare, vero?)

Filter ha detto...

CKTC, molto d'accordo su tutto, e in specie sulla religione. Berlusconi gode come un riccio a comprare la gente ma solo se ha un tornaconto. E, come dici benissimo, voleva anche lui la guerra in Iraq. Benigni, se frequenta il nostro blog, potrebbe venirgli in mente di interpretare l'ebreo che sventola la bandiera libanese. Non so è una buona cosa o no ma, sì, si può sognare. ;-)

Ladra di Caramelle ha detto...

Mi cospargo il capo di cenere e ammetto di non aver seguito nemmeno per cinque minuti questa problematica. Essendomi trovata però ieri sera faccia a faccia con la realtà proposta da Tg3 Dossier, vorrei cercare di capire qualcosa. Chi ha voglia di immolarsi spiegandomi, molto sinteticamente e al di sopra delle parti - non pretendo di rubarvi troppo tempo, quello che sta succedendo?

Filter ha detto...

Cioè, perché Israele sta bombardando il Libano? Eh.
Avete ascoltato una risposta sintetica e al di sopra delle parti.
;-)

cktc ha detto...

Io non riesco a capire perché i paesi euiropei non facciamo "blocus" davvanti alla strategia americana (non ci è bastato l'Iraq?!) che permette a un piccolo gruppo di pazzi in Israele (la maggioranza è contro quella guerra!) - nonostante il dramma di Cana - di continuare a fare quelle schifezze (erano quasi tutti dei bambini ieri!)

Ladra di Caramelle ha detto...

"Eh" mi sembra un po' troppo sintetica... capisco di scoperchiare un vaso di Pandora e ammetto che l'amico che l'estate scorsa ha provato a spiegarmi tutta la questione è ancora lì che cerca di riprendersi dallo sforzo... ma fatemi capire un po' di più, dai...

Filter ha detto...

CKTC, Ladra di caramelle, spero ci siano lettori in grado di aiutarvi a capire quei problemi. Personalmente, ho esaurito da tempo le risorse.