12 ottobre 2005

I grandi classici della natura (15)

Lo stretching yoga mattutino della tartaruga.

14 commenti:

seia ha detto...

Questa tartaruga la mattina ha più vigore di me, altro che lentezza. Aveva ragione Zenone mi sa :-)

Filter ha detto...

Ti capisco (pressione bassa).

seia ha detto...

No sonno, io mi sveglio alle 5.40 e soffro d'insonnia :-)

Filter ha detto...

Tu sonno, io pressione bassa (mi alzo alle 7.00 e mi sveglio alle 9.00). Onestamente, ammetto che a te va peggio. Forse, facessi un po' di stretching come l'amica tartaruga, ma alla sera, poi dormiresti meglio. Ideona, eh?

fiordizucca ha detto...

;) cosi, tanto per dire
nello yoga questa posizione viene chiamata "Salamba Salabhasana" ovvero Supported Locust. Molte posizioni sono definite con nomi animali, tipo il cammello, la locusta, il cobra, l'aquila etc.

chissa' che appunto questa non abbia preso spunti dal suo stesso regno :) gli animali ci insegnano sempre piu' di cio' che noi insegniamo a loro.

Filter ha detto...

Pazzesco. Sono andato a cercare la posizione ed è proprio uguale uguale. Fiordizucca, sei proprio la Martha Stewart dei blog.

fiordizucca ha detto...

filter, non lo so se lo devo prendere come un complimento oppure come un insulto, visto che io MS non la sopporto.

ma ti posso dire che faccio yoga da abbastanza tempo da riconoscere una posizione, anche quando si tratta di animali :))

Filter ha detto...

Dai, dai, non costringermi a fartene un secondo (di complimento).

fiordizucca ha detto...

:) filter

CuloDRitto ha detto...

Questa è la razza di tartarughe che ti vendono nei negozi di animali quando chiedi di acquistare delle tartarughine d'acqua.

Tu compri degli affarini che sono grandi cinque centimetri (giuro), e nel giro di un paio d'anni ti ritrovi con dei mostri acquatici giganteschi che sembrano usciti da un film sulla fauna preistorica.

E il negoziante, col fischio che te lo dice prima.

Filter ha detto...

A quel punto, però, credo siano ottime da mangiare. Yum.

CuloDritto ha detto...

Si, mi dicono che non siano male nel brodetto. Ma come si fa? E' come mangiarsi il proprio gatto. A me i gatti piacciono solo se cucinati da un cinese.

Filter ha detto...

Beh, ma i cinesi cucinano anche le tartarughe, no?

culodritto ha detto...

Boh. Può essere. Una volta fritto, potrebbero riuscire a rendere commestibile anche un sasso.